Dieci anni di Muntu

Questo blog-laboratorio didattico è nato il 19 ottobre 2003: dieci anni fa, dunque. In questi dieci anni abbiamo tenuto più di centocinquanta discussioni, con più di cinquemila commenti. Abbiamo parlato di tutto, dalla A di Alcool alla Z di Zapponeta (il paese di provenienza di alcuni studenti).

Se il laboratorio è durato così a lungo, è stato per la passione degli studenti, che non si sono risparmiati nelle discussioni ed hanno fatto di questo luogo uno spazio vivo, interessante anche per i visitatori esterni alla scuola.

In questi dieci anni sono cambiate tante cose.  Nel 2003 i blog erano di moda e non pochi docenti sperimentavano anche il blog didattico. Oggi i blog hanno molto meno successo (Splinder, la piattaforma italiana per la creazione di blog che ha ospitato la prima versione di questo laboratorio, ha chiuso i battenti lo scorso anno), soprattutto per la diffusione dei social network, che hanno cambiato il nostro modo di comunicare. E molti blog didattici hanno smarrito via via l’entusiasmo, fino a chiudere.

Noi continuiamo, con la voglia di capire che ci ha accompagnato in questi anni. Muntu non sarà sempre il luogo virtuale delle nostre discussioni – molte si terranno in aula, nella forma del seminario maieutico di Danilo Dolci -, ma continuerà a documentare il nostro lavoro ed a raccogliere i suoi risultati, importanti o modesti che siano.

Annunci

Si riprende

Tre anni fa ho chiuso/sospeso questo blog, perché ho lasciato la scuola per fare un dottorato di ricerca. Come spiegavo allora, avevo bisogno di un po’ di tempo per studiare e scrivere: ed in effetti questi tre anni mi sono serviti a fare alcuni studi cui tenevo molto (pubblicando tre libri: Il Dio di Gandhi. Religione, etica e politica, Levante editore; La pedagogia di Gandhi, Edizioni del Rosone; Pedagogie della liberazione, Edizioni del Rosone, scritto con Paolo Vittoria). Tra le altre cose, ho fondato con degli amici una rivista che si chiama Educazione Democratica.

Da lunedì tornerò a scuola. Cercherò di fare scuola in modo diverso, mettendo in pratica le cose che ho studiato in questi tre anni (ad esempio la maieutica reciproca, di cui vi parlerò). Penso che lo strumento di questo blog, che ho provato sporadicamente ad usare senza grande successo con gli studenti universitari (come potete constatare dai post precedenti), possa ancora servirci per mettere a fuoco i problemi e confrontarci in modo aperto.

Al più presto, sperando che non vi siano intoppi tecnici e burocratici, avvieremo le prime discussioni. Intanto vi auguro un anno nuovo felice e fertile.

Oltre

Questo laboratorio didattico è nato cinque anni fa senza troppe pretese: volevo semplicemente vedere che sarebbe successo se avessi portato i miei studenti a discutere in rete. Non mi spettavo molto. E invece la reazione è stata per certi versi sorprendente. Fin dall’inizio – allora insegnavo ad Apricena – lo strumento ha suscitato curiosità, interesse, perfino appassionamento. In cinque anni abbiamo discusso di tutto, dall’amore alla filosofia orientale, dai diritti degli animali al potere, dai matrimoni tra omosessuali alla pratica del salasso. Più di centotrenta discussioni, più di quattromila commenti.
Il tempo passa e le cose cambiano. E’ la legge della vita. Gli studenti che discutevano qui cinque anni fa ora sono all’Università. Io stesso sono cambiato. Il mio affetto per gli alunni, la passione ed il divertimento legati al mio lavoro sono immutati, ma sempre più ho avvertito, nell’ultimo periodo, il bisogno di tempo per dedicarmi ad altre cose che pure considero importanti. Di qui la decisione di lasciare la scuola per qualche anno; decisione che segna anche la fine di questo blog – o almeno la sua sospensione.
Sapete che detesto la retorica, soprattutto quella degli addii. Vi dico solo grazie, e vi auguro ogni bene.

Quinto anno

Cominciamo il quinto anno di Muntu. Quest’anno ho classi nuove del liceo socio-psico-pedagogico. Spero che le nuove alunne trovino interessante questo strumento. Invito le mie ex-alunne a continuare a discutere con me e le nuove alunne, così come auspico che anche qualche collega voglia affacciarsi. Conto sulla collaborazione dei colleghi che lo scorso anno hanno partecipato a Muntu: Antonietta Pistone e Rosanna Rota.

A tutti buon anno scolastico.

In vacanza

Eccoci arrivati alla fine dell’anno. Quest’anno abbiamo lavorato poco in Muntu, ma le poche discussioni tenute mi sembrano di buon livello. Di nuovo quest’anno c’è stata la partecipazione di classi di altri istituti. Ringrazio le colleghe Antonietta Pistone e Rosanna Rota ed i loro alunni per il contributo graditissimo. A loro ed ai miei studenti auguro buone vacanze.

Riprendiamo

Dopo nove mesi, la mia scuola ha riavuto Internet. Muntu riprende, dunque. Non ringraziamo nessuno, perché per nove mesi non ci è stato possibile lavorare, ed è una cosa grave, che non dovrebbe succedere. Ma non ho voglia di far polemiche. L’importante è che ora si possa lavorare.
Sarei molto felice se, oltre ai singoli che anche in passato hanno partecipato alle nostre discussioni, qualche classe di altre scuole volesse partecipare a Muntu. Forse due classi online nello stesso momento darebbero vita a una discussione un po’ difficile da governare, ma si può prender parte alla discussione in momenti diversi; c’è sempre il tempo, poi, per rileggere tutto con calma e mettere ordine nella discussione.

Lallellù

A due mesi dall’inizio della scuola siamo ancora senza internet. E senza Muntu. Ma noi continuiamo ad essere fiduciosi. Può mai essere che i signori della Provincia di Foggia siano indifferenti alle difficoltà di decine di scuole prive di Internet? Può essere che non stiano lavorando per noi? No, non può essere. E quindi non è.