Censura

Sta facendo molto discutere l’opera teatrale di Romeo Castellucci Sul concetto di volto nel Figlio di Dio, accusata di essere blasfema. In una delle scene dell’opera il protagonista scaglia qualcosa contro l’immagine di Cristo. Secondo i cattolici si tratterebbe di feci, mentre il regista si difende dicendo che si tratta di inchiostro. La prima dello spettacolo si è tenuta a Milano il 24 gennaio scorso. Durante la rappresentazione alcune organizzazioni cattoliche hanno inscenato una messa di riparazione. Da molte parti si è chiesto di censurare lo spettacolo, perché offensivo nei confronti dei cattolici, mentre diversi intellettuali hanno scritto un appello in favore della messa in scena dell’opera.

Voi cosa ne pensate? Ritenete che sia giusto censurare un’opera, se questa offende – e ammesso che offenda – la religione cattolica?

Di seguito un servizio del Tg3