Un seminario sulla violenza

18 Ottobre 2013

Tema: “Che cos’è la violenza?”.

Dal primo giro di interventi è emersa la distinzione tra due tipi di violenza: quella fisica e quella psicologica. La violenza entra in campo quando una persona viene sottovalutata e non vengono rispettati i suoi diritti. La violenza è una forma di superiorità e chi compie una violenza si sente superiore. Una delle ragioni per cui si compie violenza è il timore. La violenza è far del male sia mentalmente che fisicamente ed arreca alla vittima un trauma, non solo fisico ma anche psicologico.

La seconda domanda cui abbiamo cercato di rispondere è stata: “Quando c’e violenza fisica?”. La violenza fisica comporta sempre una violenza mentale. La violenza fisica si manifesta in situazioni di disagio, paura e senso di inferiorità. Abbiamo cercato di riflettere sulle cose o per meglio dire sui gesti che possono essere considerati meno appariscenti. Anche gesti apparentemente poco importanti possono costituire violenza: ad esempio toccare una ragazza,senza il suo permesso, è una violenza. Anche imporre qualcosa che l’altra parte non vuole è una violenza. Ci siamo proposti anche una terza domanda: “Quando c’e violenza psicologica?”. Anche qui sono emersi diversi punti. C’e violenza psicologica quando si fa un insulto, un aggressione verbale, quando si cerca di opprimere il pensiero di qualcuno, anche quando si deride una persona e quando si cerca di manipolare qualcuno.

Siamo quindi tornati sul problema : “Perché una persona fa violenza?”. Una persona fa violenza per essere superiore o anche per sentirsi superiore. Per una forma di egocentrismo. C’e chi fa violenza per vendetta o solo per divertimento.

L’ultima domanda è stata: ”Ci sono altre forme di violenza?”. Lo sfruttamento è un’altra forma di violenza, sia psicologica che fisica. Anche il razzismo è un’altra forma di violenza. Una persona è razzista quando ha paura e non conosce chi è davvero, l’altra persona considerandola diversa. Come ultima cosa abbiamo cercato di dare un’unica definizione alla violenza. La violenza, è ogni azione fatta contro volere dell’altra. Ha una finalità distruttiva. Per valutare un’azione bisogna sempre considerare il fine di chi agisce. Una stessa azione può essere violenta o non violenta a seconda dello scopo di chi agisce: si può tagliare il corpo di una persona per ucciderla o per guarirla.

Annunci

Un pensiero su “Un seminario sulla violenza

  1. Niccolò Gozzi

    secondo me la violenza può avvenire in due modi: mentalmente (offese) e fisicamente. Inoltre l’ uso dei Social Network permette l’ estensione di un’ offesa a tutto il mondo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...