Stare nei gruppi

Abbiamo visto (mi rivolgo alla 1F) che stare in un gruppo per un essere umano è una cosa fondamentale, che soddisfa alcuni bisogni primari, come quello di comunicare, di condividere, di stare con gli altri, e che ci consente di fare cose che difficilmente potremmo fare da soli. Al tempo stesso, i gruppi possono risultare pericolosi, perché possono diminuire le nostre capacità critiche, favorire il conformismo, portare addirittura verso la violenza ed altri comportamenti considerati devianti. I gruppi, insomma, sono sia positivi che negativi, possono aiutarci a vivere meglio ma possono anche portarci su strade accidentate.

Vorrei che parlaste un po’ della vostra esperienza di vita nei gruppi. Potere parlare della vostra comitiva, ma anche di altri gruppi che frequentate: ad esempio le organizzazioni parrocchiali o quelle di volontariato. Come vi sentite quando state nel vostro gruppo? Vi fa sentire bene, o vi accade qualcosa che vi infastidisce? Come funziona il vostro gruppo?

Il rispetto

Abbiamo studiato da poco (mi riferisco alle prime) la teoria delle intelligenze multiple di Howard Gardner (nella foto). Come sapete, per Gardner l’intelligenza non è una qualità unica, che alcuni possiedono ed altri no, ma è diversificata in sette abilità differenti. In un suo libro recente, Cinque chiavi per il futuro (pubblicato in Italia dalla Feltrinelli) Gardner parla di altre cinque intelligenze che sono indispensabili per la società attuale: l’intelligenza disciplinare, l’intelligenza sintetica, l’intelligenza creativa, l’intelligenza rispettosa e l’intelligenza etica.

La quarta intelligenza, quella rispettosa, per Gardner “registra e raccoglie con favore le diversità che esistono tra i singoli individui e tra le comunità umane, si sforza di capire i ‘diversi’ e di operare efficacemente con loro. In un mondo in cui tutti sono interconnessi, l’intolleranza e l’assenza di rispetto sono opzioni non più concepibili”.

Mi piacerebbe discutere con voi di questo: cos’è il rispetto, ed in quale modo è possibile educare le persone affinché imparino ad avere rispetto.