Censura

Sta facendo molto discutere l’opera teatrale di Romeo Castellucci Sul concetto di volto nel Figlio di Dio, accusata di essere blasfema. In una delle scene dell’opera il protagonista scaglia qualcosa contro l’immagine di Cristo. Secondo i cattolici si tratterebbe di feci, mentre il regista si difende dicendo che si tratta di inchiostro. La prima dello spettacolo si è tenuta a Milano il 24 gennaio scorso. Durante la rappresentazione alcune organizzazioni cattoliche hanno inscenato una messa di riparazione. Da molte parti si è chiesto di censurare lo spettacolo, perché offensivo nei confronti dei cattolici, mentre diversi intellettuali hanno scritto un appello in favore della messa in scena dell’opera.

Voi cosa ne pensate? Ritenete che sia giusto censurare un’opera, se questa offende – e ammesso che offenda – la religione cattolica?

Di seguito un servizio del Tg3

Advertisements

127 pensieri su “Censura

  1. Anonimo

    Ben tornato, che bello rileggerti … censurare, che brutta cosa e con quale diritto. Come riportato da qualche parte siamo più inclini a vedere la pagliuzza nell’occhio degli altri che non la trave nel nostro…
    Rosi

    Mi piace

  2. concetta

    secondo me è giusto censurare qualcosa che offende i cattolici perchè è vero che ognuno ha i propri pensieri e i propri giudizi ma secondo me se li devono tenere per loro i pensieri…

    Mi piace

  3. ile...

    secondo me è giusto censurare quest’opera perchè i cattolici ci rimarrebbero male. e poi non è giusto offendere le persone … anche se ognuno è libero di pensare ciò che vuole….!!!!!!!

    Mi piace

  4. loredana

    secondo me censurare l’opera non è uno dei modi migliori per risolvere la questione!…per alcuni può essere anche un’offesa ma per altri è una semplice opera…un pò più spinta degli altri, ma pur sempre un’opera…

    Mi piace

  5. giovanna

    anche se si offende la religione cattolica nessuno ha il diritto di dire di censurare quest’opera, ci sono tante blasfemie al mondo e non credo che un’opera d’arte come quest’opera debba essere censurata per l’offesa contro la religione ognuno deve essere libero di creare qualcosa di bello e unico ma anche offensivo

    Mi piace

  6. Luigi

    Secondo me non dovrebbero censurare dei video perche se censurassero una parte del video le persone che lo guardano nn potrebbero capire cosa il video ci vuole dire o far vedere

    Mi piace

    1. giovanna

      è una cosa completamente diversa… ma comunque sarebbe libero di fare un film che accentua la mafia ne fanno tanti Il padrino Gomorra… ecc… alla fine sono cose che ci fanno capire che ci sono cose diverse dalle nostre abitudini

      Mi piace

  7. sara

    secondo me la censura è giusto da una parte perchè la veduta di questi filmati o prime teatrali potrebbe scatenare dispute e commenti inappropriati ma è anche ingiusto perchè molti potrebbero comprendere cose che non sanno e se andiamo su questioni di diritto, ognuno di noi può vedere quello che vuole ovviamente se è di maggiore età o se ha l’ approvazione dei genitori o di chi ha la tutela del minore

    Mi piace

  8. Mirco T.

    Io penso che l’arte debba essere libera…perchè in Italia c’è la libertà di pensiero e di parola e poi che arte sarebbe se qualcuno ci limita a fare qualcosa che noi sappiamo fare ?? I cattolici non devono pensare solo ai loro diritti ma anche ai diritti di coloro che sono realmente interessati a vedere lo spettacolo e sono interessati all’arte in tutte le sue forme.

    Mi piace

      1. Mirco T.

        La censura può essere accettata se viene colpita una persona nei suoi diritti ….ad esempio se c’è un video che tratta cosa di una persona e questa persona non ne è al corrente..allora li subentra il diritto alla privacy ….

        Mi piace

  9. gigia

    secondo me ognuno di noi ha il diritto di esprimere la propria opinione… è giusto dire ciò che si pensa, ma bisogna nello stesso tempo rispettare anche gli altri,cercando di non ferire nessuno e mostrarsi rispettosi verso chi la pensa contrariamente….

    Mi piace

      1. ile...

        secondo me nn dovrebbero proprio dare spettacoli su qst cose xk le xsone di altre religioni,omosessuali,mafiosi e tanti altri.. xk alla fine dei conti sn persone comuni e uguali a noi… nessuno è di + o di –

        Mi piace

  10. angela

    secondo me pubblicare un filmato inappropriato può essere anche censurato perchè potrebbero offendere anche ad alcune religioni e civiltà ,anche se questi filmati per alcune persone possono dare alcuni insegnamenti morali,perchè chiunque può anche esprimere le proprie opignioni su questi filmati…ognuno e libero di fare cio che vuole.

    Mi piace

      1. concetta

        prof secondo me è giusto censurare tutte le cose che insultano o la religione o gli omosessuali ecc..è vero ke ognuno è libero di pensare ma è anke vero ke nn bisogna insultare..

        Mi piace

  11. michela

    Io nn ritengo giusto che si offenda la religione cattolica..xò non sarebbe giusto censurare l’opera xk ognuno è libero di avere le proprie idee a riguardo e poi l’arte è libera..

    Mi piace

  12. alina c.

    secondo me la censura non va bene perchè dio è sempre un essere superiore delle persone ed è lui che ha creato gli uomini e non ha detto che lo dobbiamo giudicare delle sue opere,secondo me la censura non deve essere giudicata dalle persone normali o dal popolo ma da chi la vive tutti i giorni essendo giudicata da tutti.Secondo me il video non deve essere nella norma di metterlo su internet o su altri canali visibili da tutto il mondo.Secondo me il filmato dimostra solamente come una presa in giro e non come un pensiero sulla figura di Gesù

    Mi piace

    1. Prof.

      Alina: non ho capito. Dici che la censura non va bene, ma al tempo stesso che il video non va messo su Internet (a parte il fatto che non si tratta di un video, ma di uno spettacolo teatrale).

      Mi piace

  13. loredana

    ma dico io…permettete che un essere umano abbia il diritto di esprimere il suo modo di pensare?…è una semplice opera, non è morto nessuno per questo…poi se le persone hanno la coda di paglia e si aggrappano alla scusa della censura perchè si sentono in causa è un altro paio di maniche!…

    Mi piace

    1. Prof.

      Io non credo in Gesù, quindi dal mio punto di vista nn c’è nulla che possa offendere Gesù. Mi rendo conto però che alcune cose possono offendere quelli che credono in Gesù.

      Mi piace

  14. sara

    comunque essendo in un paese libero tutti possono pubblicare quello che ritengono giusto come ha detto prima il prof. se lui ritiene che dio non esiste può pubblicare un libro come io posso pubblicarne un altro e dire che per me dio esiste

    Mi piace

  15. simona

    Proviamo a fare un ragionamento in questa forma:
    1. se io giudico x offensivo per la mia religione allora ho diritto di censurarlo.
    2. io giudico x offensivo per la mia religione
    3. dunque io ho diritto di censurare x.

    E vediamo cosa succede a seconda di quel che si mette al posto di “x”. Per esempio:
    – io giudico dubitare che Dio sia buono e onnipotente offensivo per la mia religione
    – io giudico il lavorare di domenica offensivo per la mia religione
    – io giudico le gonne sopra il ginocchio offensive per la mia religione
    – io giudico un affresco in cui Maometto viene rappresentato all’inferno offensivo per la mia religione

    La premessa “se io giudico x offensivo per la mia religione allora ho diritto di censurarlo” è vera in tutti questi casi?

    Mi piace

  16. Anonimo

    Buongiorno a tutti,leggervi è sempre un piacere per me per cui ringrazio il vostro professore per l’opportunità che dà anche a noi esterni di poter lasciare un commento.Premetto che sono cristiana cattolica e il mio pensiero a proposito di “censura si-censura no”è totalmente a favore della seconda.E vi spiego il perchè.Io non mi ritengo offesa da quest’opera innanzitutto perchè credo molto nella libertà di pensiero di ciascuno;ma soprattutto perchè in questo caso io sono libera di scegliere se assistere o meno a questa rappresentazione.Nessuno mi impone di andarla a vedere e questo è un fattore molto importante.Credo però che in altri casi la censura sia indispensabile(e mi riferisco quando si lede la sensibilità di persone come gli omossessuali o,come diceva il prof,si inneggia alla mafia ecc.)questo perchè il messaggio che passa è oggettivamente di cattivo esempio per tutti,soprattutto per i giovani che non hanno gli stessi strumenti di discernimento degli adulti.
    e.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...