Oltre

Questo laboratorio didattico è nato cinque anni fa senza troppe pretese: volevo semplicemente vedere che sarebbe successo se avessi portato i miei studenti a discutere in rete. Non mi spettavo molto. E invece la reazione è stata per certi versi sorprendente. Fin dall’inizio – allora insegnavo ad Apricena – lo strumento ha suscitato curiosità, interesse, perfino appassionamento. In cinque anni abbiamo discusso di tutto, dall’amore alla filosofia orientale, dai diritti degli animali al potere, dai matrimoni tra omosessuali alla pratica del salasso. Più di centotrenta discussioni, più di quattromila commenti.
Il tempo passa e le cose cambiano. E’ la legge della vita. Gli studenti che discutevano qui cinque anni fa ora sono all’Università. Io stesso sono cambiato. Il mio affetto per gli alunni, la passione ed il divertimento legati al mio lavoro sono immutati, ma sempre più ho avvertito, nell’ultimo periodo, il bisogno di tempo per dedicarmi ad altre cose che pure considero importanti. Di qui la decisione di lasciare la scuola per qualche anno; decisione che segna anche la fine di questo blog – o almeno la sua sospensione.
Sapete che detesto la retorica, soprattutto quella degli addii. Vi dico solo grazie, e vi auguro ogni bene.

Advertisements

10 pensieri su “Oltre

  1. Ciao Antonio; è stato bello lavorare con te, su questo blog, con le mie alunne di Trinitapoli; anche io ho successivamente cambiato sede e lavoro, da allora; ho smesso di viaggiare per insegnare psicologia, pedagogia, sociologia e metodologia, e ormai sono a Foggia per storia e filosofia, come ben sai. Oggi tocca a te andare via. E partire è sempre un po’ come morire. Ma ti auguro di cuore di sentirti pienamente realizzato, nella tua nuova sede di lavoro, come lo sono io ormai nella mia. Mi mancheranno le tue lezioni aperte, che non avrò più modo di seguire, perché non ci sarai. E mi mancherai tu. Grazie, comunque, per avermi offerto questa possibilità di scambio e di crescita. Mi auguro che il futuro voglia ancora riservarci belle sorprese, e farci ritrovare insieme per unire le nostre forze, come già abbiamo fatto in passato. Non mancare di farmi avere tue notizie. A presto, a prestissimo…

    Mi piace

  2. tatiana

    caro prof sono tatiana di zapponeta la tua vecchia alunna della prima A volevo dirle che siete un prof magnifico e che mi avate insegnato tanto….spero tanto che un giorno prenderete la decisione giusta e che tornate di nuovo a scuol..spero tanto che stiate bene all’università e che vi possano dare tutto l’affetto che vi abbiamo dato noi…cmq sapete x caso ki verrà ad insegnarci al suo posto? prof vi dico un proverbio molto famoso..”CHI LASCIA LA STRADA VECCHIA E PRENDE LA NUOVA SA CHI LASCIA MA NON SA CHI TROVA”…nessuno potra sostituire il mio prof “antonio vigilante” nessuno e degno di farlo e da oggi prometto che farò sciopero ogni volta che ci sarà psicologia…spero una vostra risposta ci conto prof…vi voglio tanto bene..ah tantissimi auguri di buon natale e felicie anno nuovo….risp prof…

    Mi piace

  3. Tatiana, nessuno è insostituibile. Il nuovo docente potrà darti molto, se tu glielo permetterai. Quindi nessuno sciopero durante l’ora di psicologia. Grazie davvero delle belle cose che dici, sono contento di non aver fatto troppi danni. Mille auguri di buon Natale e di un felice 2009 (con promozione finale, mi raccomando) anche a te.

    Mi piace

  4. Annarita

    Sono Annarita La Macchia,la sua ex alunna della prima A. Quella arrivata dopo!
    Io,in quel poco tempo e in quele poche lezioni,mi sono appassionata alla psicologia. Molti contestavano il suo modo di spiegare ed interrogare,ma per me era molto piacevole segiure le lezioni. Certo,non eravamo tutti attenti,ma in fondo chi lo è?! A me dispiace un sacco per la sua decisione,ma se questa per lei è la scelta giusta sono felice. Spero che possa realizzarsi e che non si penta col tempo della decisione.
    Non si dimetichi della pazza,scatenata e scalmanata prima A e della quasi “inesistente” Annarita!
    Buon anno 2009 e tante belle cose.

    Mi piace

  5. luana

    ehi prof ti ricordi di me?la pazza della terza a…quante cose sono cambiate prof…e io come sono cambiata…prof mi sono operata e proprio grazie a questo momento di dolore sono diventata una Credente con la C maiuscola…vi voglio bene…grazie per le ore di lezione formidabili..lu

    Mi piace

  6. antoniovigilante

    Mi spiace per il dolore, Luana. Di buono c’è, in effetti, che a volte aiuta a crescere (altre volte, purtroppo, distrugge e basta). Sai che io sono ateo, ma mi fa piacere che tu abbia incontrato la fede, se per te è una via per vivere la vita con una intensità diversa.
    Un abbraccio.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.