Informazione o disinformazione?

sposiniLo scorso 10 settembre nella metropolitana di Roma una ragazza italiana di venticinque anni, Miriam Garbini, ha spinto sui binari una donna rumena di quarant’anni, Iuliana Panteleimon, riducendola in coma profondo.  E’ una notizia che probabilmente non avete sentito: i telegiornali non ne hanno parlato, credo, ed i giornali a stampa hanno dedicato alla cosa appena un trafiletto.
Inutilmente ho cercato la notizia nel sito di Repubblica. Ho invece trovato in quel sito ben tredici articoli riguardanti un fatto simile, che vede però una italiana vittima di una ragazza rumena. Il 26 aprile una ragazza di ventitre anni, Vanessa Russo, viene uccisa nella metropolitana di Roma da una rumena, Doina Matei, che si difende dicendo che si è trattato di un incidente: il suo ombrello avrebbe accidentalmente colpito la ragazza in un occhio. Repubblica chiama lei e l’altra rumena che era con lei “assassine”, dedica un ampio articolo ai funerali della ragazza  e dà voce anche agli abitanti della borgata Fidene, che si lamentano perché vi sono troppe prostitute. L’autore dell’articolo scrive: “Ognuna di loro potrebbe essere Doina Matei, la ventenne che ha sferrato il colpo mortale con l’ombrello: lei batteva sulla Tiburtina, ma che di sicuro ha tante amiche qui sulla Salaria” (qui). Come dire: ognuna di loro potrebbe essere un’assassina .

Leggendo i giornali e, soprattutto, guardando i telegiornali, molti hanno una impressione di oggettività: sembra, cioè, che le notizie date dai giornalisti siano quelle più importanti, e che siano date senza alcun secondo fine. Questa fiducia nell’informazione fa parte della fiducia più ampia che abbiamo nella società che ci circonda e che, come hanno mostrato i sociologi a partire da Durkheim, è fondamentale per l’esistenza stessa della società. Tuttavia questa fiducia è spesso mal posta, come mostra il caso di cui ho appena parlato (al quale moltri altri si potrebbero aggiungere; pochi giornali, per fare un altro esempio, hanno dato risalto alla notizia di una bambina extracomunitaria di otto mesi intossicata durante un’irruzione delle forze dell’ordine nel Cpt di Gradisca d’Isonzo).
Alla redazione di un giornale arrivano molte notizie. Alcune vengono scartate, altre vengono date, alcune vengono date con gran risalto. Questa operazione è molto importante per tutti. Secondo la teoria dell’agenda setting sono i mass-media, operando questa scelta, che decidono di quali temi si deve occupare l’opinione pubblica e quali invece devono essere trascurati. La teoria ha incontrato alcune critiche, ma è evidente l’efficacia dei mass-media – ed in particolare della televisione – nell’attirare l’attenzione della gente su alcuni temi, nell’allontanare l’attenzione da altri e, a volte, nell’influenzare il comportamento delle masse. E’ bastato che per qualche tempo le televisioni parlassero dell’influenza aviaria, per provocare un crollo verticale della vendita della carne di pollo.
Secondo voi, quali sono i criteri che guidano la scelta delle notizie in Italia? In che modo i telegiornali che vedete selezionano le notizie? A quali vi sembra che diano la precedenza? Di quali cose non parlano? C’è secondo voi uno scopo dietro queste scelte? E quale?

Nella foto: il giornalista Lamberto Sposini mangia del pollo durante l’edizione serale del 21 febraio 2006 Tg5, per indurre gli italiani a fare altrettanto.  Le vendite di carne di pollo erano crollate in seguito alla paura della influenza aviaria, alimentata in precedenza dagli stessi mass-media. 

Advertisements

131 pensieri su “Informazione o disinformazione?

  1. Francesca & Katia

    Sicuramente ogni telegiornale fa i propri interessi e influenza le notizie secondo il proprio punto di vista …e questo per noi è sbagliato poiche’ i telegiornali e i giornali dovrebbero dare una visione oggettiva delle notizie…senza cercare di vcondizionare i telespettatori e i lettori

    Mi piace

  2. Giusi e Angela

    Secondo noi ormai i telegiornali si sono allontanati dal loro vero compito cioè quello di parlare degli avvenimenti e problemi che nascono in Italia. Le notizie vengono scelte per attirare in primo luogo l’attenzione dell’ ascoltatore, non mostrando i fatti così come sono ma omettendo alcuni particolari in modo da dare una certa visione delle cose e far si che tutti la pensino in un determinato modo. Naturalmente anche l’ audience ha il suo valore ( che è cosiderato quello più importante) e soprattutto il partito a cui si aderisce. Es Emilio Fede

    Mi piace

  3. Rita & Tiziana

    Secondo noi i telegiorali danno la precedenza a fatti che riguardano maltrattamenti o violenze subite da italiani da parte di extracomunitari e preferiscono non parlare delle violenze subite dagli stranieri da parte degli italiani.Secondo noi lo scopo dei giornalisti è quello di farci credere che gli extracomunitari sono persone poco raccomandabili e potrebbero rappresentare un pericolo per la nostra società.
    Ma noi sappiamo che in realtà non è così perchè i “delinquenti”ci sono sia all’estero che in italia.

    Mi piace

  4. lucy e anto

    sicuramente vengono selezionate le notizie ke incuriosiscono e provocano più scalpore tra gli ascoltatori.a volte si da più importanza alle notizie ke riguardano il mondo dello spettacolo e della politica piuttosto ke alle notizie ke sono più vicine alla nostra società…

    Mi piace

  5. giusy e maria

    secondo noi a volte nei telegiornali e sui giornali vengono date sempre le stesse notizie tutti i giorni(come in questi giorni sul caso di garlasco)tralasciando altre notizie del giorno che potrebbero essere importanti.Si interessano di parlare e di scrivere di notizie che possono attirare maggiormente l’attenzione della gente.Oggi giorno si da molto spazio a pubblicità e a notizie gossip sui vip come accade a studio aperto su italia uno.

    Mi piace

  6. VIVI AND ENZA

    SECONDO NOI I CRITERI CHE GUIDANO LE NOTIZIE CHE CI ARRIVANO IN ITALIA DIPENDONO DAL PUNTO DI VISTA DEI GIORNALISTI E DAL MODO IN CUI SVOLGONO IL PROPRIO LAVORO.LE NOTIZIE VENGONO CLASSIFICATE SECONDO LA GRADUALITA’ DEL CASO MA IL PIU’ DELLE VOLTE ANCHE QUELLE PIU’ SCIOCCHE VENGONO MESSE IN RISALTO CON LA LORO IMPORTANZA.I TELEGIORNALI PERO’ NON CI OFFRONO TUTTA LA POSSIBILITA’ DI VEDERE L’ASPETTO POSITIVO E NEGATIVO DEL MONDO MA SOLO UNA MINIMA PARTE.

    Mi piace

  7. Giusi e Angela

    Angela: Non esiste davvero una visione oggettiva delle cose, perchè secondo me tutto ciò che vediamo e tutto ciò che commentiamo viene visto sotto un punto di vista Soggettivo non si riesce a pensare ad una cosa oggettiva per tutti

    Mi piace

  8. carmen e ilaria

    secondo noi i giornalisti nel diffonderele notizie danno peso alle loro opinioni e alle loro idee a riguardo di una cosa che succede. per esempio diffondo idee di uguaglianza ma in realtà pensano soltando a mettere in rilievo lati negativi riguardanti gli extra-comunitari o partiti politici ai quali loro non sono favorevoli. inoltre durante i telegiornali si da spazio a fatti di cronaca inutili.

    Mi piace

  9. RAFFY E ANNA MARIA

    Solitamente vengono scelte, come notizia di apertura, i fatti più eclatanti. Ad esempio il delitto di Garlasco, di Cogne ecc… ma a volte trascurano delle notizie rilevanti come quella del testo, parlando per lungo tempo di cose meno importanti: perchè si è parlato per più settimane della morte di Pavarotti? forse i mas media sanno che il popolo italiano potrebbe essere più interessato a notizie di questo genere, quindi ciò è un pretesto per fare ascolti… Abbiamo notato che le notizie vengono date in modo oggettivo e ci colpisce come i giornalisti rimangano impassibili di fronte a notizie sconcertanti creando un distacco.

    Mi piace

  10. giusy e maria

    ad esempio é stato ingiusto non parlare per niente di quella ragazza italiana che ha spinto sui binari una donna rumena riducendola in coma e poi lasciare più spazio ai gossip

    Mi piace

  11. Carmen e Ilaria: Solo le loro opinioni, o contano secondo voi altre cose? Può essere che sia importante chi paga quel giornalista?
    Rappy e Anna Maria: Ma vi sono tante cose eclatanti che i telegiornali trascurano. Un massacro in Rwanda è una cosa assolutamente eclatante, ma i giornali non ne parlano. Perché alcune cose sono considerate eclatanti ed altre no?

    Mi piace

  12. lucy e anto

    si…poichè noi ragazzi non siamo molto dediti ad ascoltare il tg,a volte inserire notizie di gossip è giusto,per indurci ad ascoltarlo,almeno per quanto ci riguarda!

    Mi piace

  13. myriam

    è proprio per questo che ascolto il telegiornale solo perche i simpson non sono ancora iniziati…..

    a mio parere la scelta delle notizie da parte dei mass media è influenzata soprattutto da fattori di carattere politico….cio magari non è palese in notizie di cronaca come quelle citate dal professore ma sicuramente “il sistema politico” ultimamente sta infettando tutto il nostro paese….ho usato il termine infettato non per caso…..
    infettato perche io che ho appena 17 anni gia avverto la politica come una presenza immanente e onnipresente…
    quando invece dovrei provare attrazione , interesse o curiosita……
    ormai anche la tv e l’informazione sono cadute nella fauci di questo grande animale che ci tiene tutti a bada……..per cosi dire….
    e che ormai è arrivato anche a decidere cosa dobbiamo “sapere” e cosa invece è giusto tacere….
    questo spiega anche perche si è creata una grande polemica sul comico che ha fatto inclinare ancora di piu la torre ormai penzolante del nostro governo a colpi di battute al vetriolo….e guarda un po….. si e data la colpa proprio ai telegiornali che a parere dei politici(presi in causa) ne hanno parlato “troppo”…creando un forte consenso tra gli italiani!!!
    e a pensare che quel comico mi potrebbe stare pure simpatico se non fosse che è finito anche lui a fare politica….

    “il giornalismo deve rappresentare la principale fonte di informazione per gli uomini….. divulgando oggettivamente cio che avviene…..”
    ……da qualche parte avevo studiato questo…..

    Mi piace

  14. VIVI AND ENZA

    si i soldi centrano perche’ nessuno farebbe qualcosa senza essere pagato.ma non solo i soldi sono causa di questo perche’ ognuno la puo’ pensare in maniera diversa.

    Mi piace

  15. myriam

    è proprio per questo che ascolto il telegiornale solo perche i simpson non sono ancora iniziati…..

    a mio parere la scelta delle notizie da parte dei mass media è influenzata soprattutto da fattori di carattere politico….cio magari non è palese in notizie di cronaca come quelle citate dal professore ma sicuramente “il sistema politico” ultimamente sta infettando tutto il nostro paese….ho usato il termine infettato non per caso…..
    infettato perche io che ho appena 17 anni gia avverto la politica come una presenza immanente e onnipresente…
    quando invece dovrei provare attrazione , interesse o curiosita……
    ormai anche la tv e l’informazione sono cadute nella fauci di questo grande animale che ci tiene tutti a bada……..per cosi dire….
    e che ormai è arrivato anche a decidere cosa dobbiamo “sapere” e cosa invece è giusto tacere….
    questo spiega anche perche si è creata una grande polemica sul comico che ha fatto inclinare ancora di piu la torre ormai penzolante del nostro governo a colpi di battute al vetriolo….e guarda un po….. si e data la colpa proprio ai telegiornali che a parere dei politici(presi in causa) ne hanno parlato “troppo”…creando un forte consenso tra gli italiani!!!
    e a pensare che quel comico mi potrebbe stare pure simpatico se non fosse che è finito anche lui a fare politica….

    “il giornalismo deve rappresentare la principale fonte di informazione per gli uomini….. divulgando oggettivamente cio che avviene…..”
    ……da qualche parte avevo studiato questo…..

    Mi piace

  16. Giusi e Angela

    Angela: Ma io non ho detto questo!!! Secondo me ogni telegiornale ha il suo modo di lavorare! A volte alcune notizie vengono trasmesse più ad un canale che ad un altro….

    Giusi: I punti di vista non sono tutti uguali perche ognuno ha il suo modo di pensare e c’è chi fa prevalere di più le proprie idee e chi si immedesima più nell’altro. i telegiornali sono divesi tra di loro e permettono alla gente in qst modo di seguire quello che ritengono più interessante e più veritiero o che tratta argomenti che gli interessano.

    Mi piace

  17. RAFFY E ANNA MARIA

    Perchè putroppo oggi si pensa solo a se stessi perciò quello che accade in Italia riguarda solo l’Italia e così per altri paesi ma anche perchè esiste una forma di razzismo occulto… e secondo lei perchè alcune notizie vengono dette e altre no? kmq il mio nome è Raffy!

    Mi piace

  18. Giusi e Angela

    Per Reffy: primo la risposta te l’ho suggerita io(Angela) e secondo siamo entrambi daccordo con voi!!Anche noi la pensiamo come voi, oggi si pensa solo al “guadagno” proprio, tra i giornalisti ora c’e anche una guerra su chi ha più Audience

    Mi piace

  19. myriam

    se ci pensate bene ragazzi alla fine e pure un po colpa nostra se ci facciamo trattare come degli incapaci(di pensare)…interessati solo a sapere se la bellucci si e sposata….
    il problema siamo noi se ci facciamo trattare come quei topini da laboratorio da bombardare di stimoli..per poi fermarsi a vedere come ci comportiamo…..

    Mi piace

  20. Anna e Chiara

    prof noi riguardo la vostra tesi pensiamo che non è giusto ciò che si è verificato in quanto essendo pure noi donne non tolleriamo tutto questo che ancora una volta si basa su quelle……..discriminazioni sociali che molti continuano a fare

    Mi piace

  21. paola & paola

    secondo noi questo trafiletto che ha scritto il prof. fa sembrare i giornalisti italiani dei razzisti…più che altro a nostro parere anche ad esempio in Romania potrebbero dire lo stesso riguardo a noi italiani.ognuno difende la sua patria!!!!

    Mi piace

  22. se quella dei telegiornali è chiamata informazione, siamo prpprio apposto. pubblicano tutto ciò che può fare scalpore, specialmente se sono implicati anche extracomunitari. in questi casi queste persone vengono considarati violenti e di conseguenza suscita la voglia di cacciarli nel nostro paese.mentre quando è un italiano o italiana che commette qualcosa a discapito di stranieri, subito ci sono scuse. se l’assassino italiano è umbriaco viene subito capito e nessuno si lamenta dei suoi4anni di detenzione.perche non vale così anche per un extracomunitario umbriaco?perche lo si considere ciecamente un assassino senza via di scampo? bò…

    Mi piace

  23. Anonimo

    secondo me dipende tutto dagli ascolti cioè selezionano le notizie che provocano piu scalpore… ad esempio se sono gli extracomunitari ad avere torto la notizia verrà aggravata di più di quella che è per mettergli in cattiva luce…. questo ci riporta alle disungualianze…..

    Mi piace

  24. NUNNY E TITTY

    secondo noi oggi il telegiornale da molto più rilievo alle violenze fatte agli italiani, perchè c’è razzismo. noi tutti crediamo che perchè loro sono extracomunitari siano violenti e carnefici, ma non pensiamo che nel nostro Paese esistono persone capaci di fare cose orribili. Per questo il telegiornale non manda notizie su italiani che effettuano violenze su extracmunitari.

    Mi piace

  25. Anna e Chiara

    si comportano come razzisti quindi di conseguenza raccontano solo quello che più fa comodo a loro e ovviamente non raccontano fatti come questo tentando di coinvolgere anke noi in questo

    Mi piace

  26. paola & paola

    secondo noi i giornalisti dovrebbero essere imparziali…e se vogliono discriminare non va affatto…anzi molte volte ingigantiscono le notizie!!!!!però come prima detto non crediamo ke accada solo in italia questo!!!

    Mi piace

  27. ei nunny sono d’accordo con te… il fatto è che si comincia ad aver paura di queste persone le si temono perciò meglio estirpare il problema dalla radice… siamo diventato come i cavalli che portano i paraocchi!

    Mi piace

  28. ciccina

    come fate a dire voi che quello non è un incidente? un ombrello nell’occhio non è qualcosa che capita tutti i giorni. si è visto chiramente che quelle due rumene l’avevano circondata per farla del male. hanno fatto benissimo i tg a non informare nulla su quella rumena dopo tutto quello che ci stanno facendo

    Mi piace

  29. antonia e giusi

    secondo me i telegiornali tendono a diffondere notizie tragiche(uccisioni,morte ecc) che colpiscano i telespettatori,in cui anche volendo non riescono a togliere gli occhi dalla tv.mentre in secondo luogo mettono in evidenza notizie gossip.

    Mi piace

  30. NUNNY E TITTY

    I rumeni ci permettono di essere razzisti nei loro confronti.Da quando sono italia hanno rubato lavoro,mariti,mogli e case agli italiani. certamente non arriveremo al punto di ucciderli ma di escluderli. Non dico però che sono tutti uguali,io ho amiche straniere ma sanno stare a contatto con la gente.

    Mi piace

  31. Ciccina

    a nadia:perchè se nel loro paese succede qualcosa a qualche italiana tu credi che loro direbbero qualcosa?non credo o se lo direbbero raccontano la questione come è più giusto nper salvarsi la faccia

    Mi piace

  32. Nunny e Titty:
    Dunque.
    1. Rubano lavoro. Per quel che ne so, i rumeni lavorano nei campi quasi gratis, e le donne fanno le badanti. Lavori che gli italiani non vogliono fare.
    2. Rubano mariti e mogli. Per quel che ne so, le corna sono un fenomeno generalizzato. Non mi sembra che siano molte le mogli manfredoniane che lasciano il marito per un rumeno. E se succede, la colpa non è certo del rumeno.
    3. Rubano case. Per quel che ne so, le rare volte che si affitta una casa a un extracomunitario lo si fa sfruttandolo a sangue. Ma lo si fa raramente: i padroni di casa non si fidano di affittare case agli extracomunitari. E’ per questo che a volte i rumeni vengono trovati morti di freddo nei casolari di campagna. O che muoiono nei vasconi per l’irrigazione, dove cercano di lavarsi, dal momento che nei casolari di campagna non c’è acqua.

    Mi piace

  33. x nunni.
    credo che sia sbagliato dire che i rumeni ci rubano il lavoro. si arrangiano nel fare tutto quello che noi italiani non facciamopiù, cpecialmente zappare la terra, quindi gli dobbiamo amche ringraziare

    Mi piace

  34. Ciccina

    certo,ma con un peso in più come i rumeni contribuiscono a farci andare in degrado più velocemente. cmq non dovresti insultare i miei ragionamenti come io non insulto i tuoi

    Mi piace

  35. paola & paola

    cmq non x essere razziste!!!ma non è meglio ke ognuno se ne stia al suo paese!!!??onde evitare questi spiacevoli eventi meglio prendere uno spillo e forare il gommone che arriva in sicilia!!!ma visto ke noi italiani non vogliamo farli annegare meglio riportarli al paese proprio….

    Mi piace

  36. nessuno

    ciccina ma che cavolo dici,secondo te tutte le cose negative che avvengono in Italia sono dovute a persone straniere e che gli italiani sono pacifici e infinitamente buoni?
    ci sono certe azioni compiute da italiani che fanno davvero paura!!!

    Mi piace

  37. Paola & Paola: Sarai contenta di sapere che molto spesso i gommoni e le imbarcazioni che portano in Sicilia fanno naufragio. Sono morte negli ultimi anni diverse centinaia di persone. Anche questa è una cosa di cui i giornali non parlano. O parlano poco.
    Comunque: se questa gente se ne stesse al suo paese, chi li raccoglierebbe i pomodori, i vostri ragazzi?

    Mi piace

  38. anna e kiara

    prof non è vero ke i rumeni ci vengono a rubare il lavoro poverini lavorano come ke e in cambio non hanno quasi niente!provate ad immedesimarvi in loro!cosa avreste fatto?

    Mi piace

  39. NUNNY E TITTY

    caro prof: Per quanto riguarda il rubare mariti al mondo d’oggi c’è una crisi enorme.Più del 50% delle donne italiane soffrono è vero è anche colpa dei mariti che sono dei MAIALI ma loro possono vestirsi e comportarsi più decentemente.

    Mi piace

  40. Ciccina

    al prof: quante volte abbiamo sentito che i rumeni hanno molestato raga dei nostri o stanno in mezzo ai gruppi mafiosi?uf…contribuiscono alla nostra disfatta.mi nascondo perchè é meglio così. almeno nessuno può dirmi che penso con i piedi

    Mi piace

  41. Ciccina: Complimenti, continua a nasconderti.
    Quello che si dice dei rumeni conta poco. Conta quello che uno sa per esperienza diretta. Quanti rumeni conosci? Con quanti rumeni hai parlato? Vuoi fermarti ai “si dice”? Se qualcuno dicesse di te che sei una ragazza poco seria, tutti dovremmo credere che è vero, solo perché “si dice”?

    Mi piace

  42. Ciccina

    queen:non credo che fanno come fanno qui. qui fanno quello che vogliono perchè non hanno nessun rispetto. non sono razzista c’è lo in particolare solo con i rumenei. e poi se scrivemmo tutte cose positive che razza di commento faremmo?anche se questo che sto scrivendo è ciò che penso

    Mi piace

  43. paola & paola

    x kiara e anna…alcuni lavorano onestamente,questo è vero..ma secondo te sono onesti quelli ke stanno in italia abusivamente senza permesso di soggiorno e molti addirittura si prendono il “lusso” di spacciare??

    Mi piace

  44. Anonimo

    ciao lei è Antonio Vigilante?ho visitato il vostro sito…è molto interessante..perchè non ne parliamo tra noi due..sono anche io un’insegnante e mi interessa l’argomento rispondete al più presto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...