Cos’è un matrimonio

Abbiamo sospeso la nostra discussione (in aula) sui matrimoni omosessuali con la convinzione condivisa da tutti che non avremmo potuto esprimere un giudizio, se prima non avessimo chiarito a noi stessi cosa sono un matrimonio ed una famiglia. E’ ciò di cui discuteremo adesso.
Poiché questo Laboratorio rappresenta per voi una novità, vorrei spiegarvi brevemente per quale motivo ne discutiamo qui e non continuamo a parlarne in aula. In primo luogo, perché ho notato che le discussioni in aula sono caratterizzate da una animosità non so quanto spontanea, in virtù della quale le nostre discussioni finiscono per assomigliare in modo preoccupante a certe trasmissioni televisive. In secondo luogo, perché la parola scritta è più “pensata”, costringe ad un lavoro di riflessione più intenso, ad una maggior assunzione di responsabilità. In terzo luogo, perché le cose scritte possono essere rilette con calma, e ciò vi consente di rivedere i vostri giudizi, di approfondirli, di cercare argomenti migliori. Infine, perché qui la discussione è pubblica, aperta al contributo prezioso dei visitatori.
Per giungere ad una definizione di matrimonio, vi suggerisco di procedere in questo modo: richiamate alla mente tutti gli aspetti di un rapporto matrimoniale, e quindi eliminateli uno alla volta, chiedendovi se il matrimonio esiste ancora; alla fine resteranno solo gli aspetti essenziali, che farete rientrare nella vostra definizione.
Dal momento che molti di voi affrontano problemi simili facendo riferimento alla dottrina cattolica, un documento di discussione può essere l’articolo del Catechismo della Chiesa cattolica sul matrimonio.

L’immagine è ripresa dal sito http://www.abc-delmatrimonio.it

Advertisements

46 pensieri su “Cos’è un matrimonio

  1. utente anonimo

    Tolta la definizione che si potrebbe dedurre dalla radice latina della parola, matris munus, che potrebbe valere soltanto per le civiltà neolatine, mi piace prendere in considerazione il significato che acquista nella lingua tedesca. Mi pare infatti di non ricordare male se dico che il termine Ehe stia ad indicare la convivenza, da cui deriva proprio eheähnliche, convivere,convinvenza.
    Al giorno d’oggi, tolte le discutibili scelte sentimentali che non reggono più come una volta, vuoi per una “leggerezza” di animi, vuoi per la fine delle “spinte” religiose contro la frammentazione della famiglia, ritengo che sia questa la sostanziale caratteristica del matrimonio. La scelta di due individui di condividere il proprio tempo,le proprie energie, di dedicarsi alla cura dell’altro essendo legati da un amore l’uno per l’altro. Se è questa l’essenza del rapporto di coppia,il problema si pone per il riconoscimento di alcuni diritti che le coppie sposate hanno diversamente dalle coppie di fatto che, paradossalmente e in un controsenso di termini, sono coppie di fatto dette anche di convivenza “more uxorio”,ancora una volta a richiamare la natura contraddittoria della stessa sostanza ma diversa manifestazione nei titoli.
    Oggi il matrimonio è un legame d’amore tra due individui riconosciuto dalle istituzioni dello Stato civile, in alcuni casi solo dalle istituzioni religiose.

    Mi piace

  2. […]

    Voi siete nati insieme, e insieme starete per sempre.

    Voi sarete insieme quando le bianche ali della morte disperderanno i vostri giorni.

    Sì, insieme anche nella tacita memoria di Dio.

    Ma vi siano spazi nella vostra unione,

    E fate che i celesti veli danzino tra voi.

    Amatevi reciprocamente, ma non fate dellamore un laccio:

    Lasciate piuttosto che vi sia un mare in moto tra le sponde delle vostre anime.

    Riempia ognuno la coppa dell’altro, ma non bevete da una coppa sola.

    Scambiatevi il pane, ma non mangiate dalla stessa pagnotta.

    Cantate e danzate insieme e siate gioiosi insieme, ma che ognuno di voi resti solo,

    Così come le corde di un liuto son sole, benché vibrino della stessa musica.

    Datevi il cuore, ma l’uno non sia in custodia dell’altro,

    Poiché soltanto la mano della Vita può contenere entrambi i cuori.

    E restate uniti, benché non troppo vicini insieme;

    Poiché le colonne del tempio restano tra loro distanti,

    E la quercia e il cipresso non crescono l’una all’ombra dell’altro.

    Kahlil Gibran – Sul matrimonio.

    Traduzione di Tommaso Pisanti

    Mi piace

  3. utente anonimo

    A nostro parere gli aspetti che devono essere sempre riscontrati in un matrimonio devono essere in primo piano la fiducia e il rispetto dei coniugi(che comporta logicamente l’amore),il rispetto per i figli e, vi sembrerà strano,anche il rispetto per la cura della casa.Bisogna, inoltre, cercare di creare norme di vita tra gli abitanti della casa per evitare che possano insorgere dei problemi di varia natura, e non dimenticarsi di citare in causa anche l’educazione dei figli.

    Con questo, crediamo di aver terminato il nostro breve commento sul come debba essere la famiglia. M&A

    Mi piace

  4. utente anonimo

    Sono possibili legami d’amore tra persone dello stesso sesso, però. Per quale motivo solo quelli tra persone di sesso opposto possono essere sanciti dal matrimonio?

    Mi piace

  5. utente anonimo

    Il matrimonio è un legame profondo che serve ad unire due anime in un’unica cosa.Il matrimonio è come il destino non sai quando arriva ma sai che deve accadere…Il matrimonio,per noi,è molto importante in quanto da vita a una famiglia.Certe volte questo legame viene visto come una catena che non ti permette di sentirti libero o viene preso alla leggera,ma dovete sapere che in un matrimonio ci sono alti e bassi,momenti in cui vorresti gettare la spugna lasciando ogni affetto…ma non è così,perche sono proprio questi momenti che rendono il rapporto più forte dove gli errori commesi in passato ci aiutano a non commetterne altri.Ecco il motivo per cui crediamo molto in esso,perchè per noi è come una lezione di vita. post.9

    Mi piace

  6. utente anonimo

    secondo me non è possibile il matrimonio tra sessi opposti perchè il matrimonio è segno di procreazione. non condanno i legami tra gay ma non sono daccordo sul loro matrimonio.post 11

    Mi piace

  7. utente anonimo

    Il matrimonio di oggi non ha gli stessi valori di un tempo.Siamo d’accordo che il matrimonio sia un unione tra due persone,e che bisogna rispettarsi reciprocamente ma questo non significa non avere i propri spazi,non poter conservare la propria personalità.

    Mariangela e Valentina

    Mi piace

  8. utente anonimo

    Quindi per voi un elemento essenziale del matrimonio è la procreazione. Ma le coppie che non possono avere figli, allora, non sono vere coppie? Si tratta di matrimoni finti? a.v.

    Mi piace

  9. utente anonimo

    miei cari luciano e giangi ma come vi viene in mente? non siamo affatto d’accordo.noi siamo favorevoli al matrimonio tra individui omosessuali anche se approviamo solo quello civile ma apparte questo non abbiamo capito quello che volevate dire vi preghiamo di esporvi con più chiarezza. post 5

    Mi piace

  10. utente anonimo

    Per noi,é giusto dire che il matrimonio

    é segno di procreazione ma é pur vero che é lo stesso Dio li ha creati così, quindi perchè non accettarli nella sua Chiesa?

    Con ciò non vogliamo affermare che debbano avere il diritto di avere in adozione dei bambini.

    Mi piace

  11. utente anonimo

    il matrimonio in questi ultimi tempi viene considerato come un passo importante che sottolinea il distacco con il proprio nucleo famigliare, considerandolo uno dei tanti sacramenti da realizzare dimenticando così la vera imporanza cioè la promessa fatta a Dio. noi pensiamo che i matrimoni tra gli omossesuali non sia un delitto così grave da condannare a morte…La chiesa è uno dei primi ostacoli contro questi matrimoni ma possiamo precisare che nè nella Bibbia nè nel vangelo non ci sono scritti divieti contro questo ma lo stesso viene giudicato come un peccato.secondo noi entrambi i matrimoni c’è somiglianza perchè esso è un legame tra persone che si amano ma si differenziano solo per la capacità di poter mettere a mondo dei figli. perciò alla nostra società non rimane altro che aiutare queste persone che fanno parte nel bene e nel male della nostro mondo quindi perchè emarginarli? post. 7

    Mi piace

  12. utente anonimo

    A nostro parere,il matrimonio tra omosessuali può esserci,ma senza la presenza dei figli,perchè questi hanno bisogno di una figura materna e paterna;cosa che gli omosessuoali non possono dare ai bambini.Post.8

    Mi piace

  13. utente anonimo

    noi siamo d’accordo sul matrimonio tra gay ma vogliamo ribadire che non siamo d’accordo sull’adozione dei banbini perchè altrimenti queste povere creature cresceranno in un ambiente famigliare dove non esiste un equilibrio naturale con conseguenze certamente drammatiche!!non credete anche voi?

    Mi piace

  14. utente anonimo

    E’ vero che i bambini possono crescere benissimo con un solo genitore però questo avviene quando la figura è rappresentata o da un padre o da una madre, e non da persone di sesso pari.

    E’ SBAGLIATO ADOTTARE UN FIGLIO IN UNA COPPIA OMOSESSUALE!!!!

    post-6

    Mi piace

  15. utente anonimo

    Gli omosessuali non “DEVONO” avere in adozione dei bambini perchè,come vi abbimo già detto questi vivrebero diversamente da alti bambini che vivono in una famiglia vera e propria e li discriminerebbero.Questo è il nostro parere a proposito di ciò.Post.8

    Mi piace

  16. utente anonimo

    Mi piace quel “scientificamente provato da noi” 🙂 Quel che voglio dire è che in una coppia omosessuale uno dei due genitori sarà figura feminile: e come tale del tutto simile a una madre. D’altra parte sai bene che la stragrande maggioranza delle ragazze non riesce a parlare dei propri problemi con la madre. Mi sbaglio? a.v.

    Mi piace

  17. utente anonimo

    Per post 8: se gli altri li discriminano, è un problema loro. A questo punto bisognerà eviatare ogni differenza. Il bambino dovrà essere cattolico, perché altrimenti lo discriminano per la fede; ricco, perché altrimenti lo discriminano per la condizione economica; bello, perché altrimenti lo discriminano per l’aspetto: eccetera. La discriminazione è una cosa cui non si sfugge, a meno che non si sia totalmente, drammaticamente normali. Che è forse il destino peggiore che possa capitare ad un essere umano. a.v.

    Mi piace

  18. utente anonimo

    se la figura femminile muore che fa la bambina si appende al tram…non è detto che un uomo o una donna non possano dare gli stessi consigli. esistono anche le lesbiche x questo…..post 7

    Mi piace

  19. utente anonimo

    Essere omosessuali è una scelta libera? Magari. Da domani deciderei di diventare omosessuale. Volete mettere il vantaggio di non avere più a che fare con le donne? 🙂

    Scherzi a parte, l’omosessualità, come tante altre cose che riguardano la nostra identità (la fede, ad esempio) non è una scelta, ma una situazione nella quale siamo e sulla quale non abbiamo potere. altrimenti si potrebbe per libera scelta diventare omosessuali o credenti. a.v.

    Mi piace

  20. utente anonimo

    caro prof. noi siamo del opinione che gay si nasce…però proviamo a metterci nei panni di un bambino che non per sua scelta è capitato in una famiglia di omosessuali…di certo non accetterà questa situazione è con il passare degli anni avra problemi non solo sociali ma anche psicologici…pos.9

    Mi piace

  21. utente anonimo

    caro prof. Vi sbagliate seppur due omosessuali formassero una famiglia includendo dei figli si tratta sempre di due uomini e quindi nessuno dei due può assumere il ruolo di madre o essere di esempio per i bimbi.p.s. se un giorno il piccino gli chiedesse … chi mi ha dato il latte …

    post 5

    Mi piace

  22. utente anonimo

    Noi pensiamo che il matrimonio tra gay sia una cosa più che giusta!Inizialmente non la pensavamo così,ma l’esperienza personale ci ha fatto cambiare idea….ora siamo delle grandi sostenitrici di questi nuovi rapporti e lotteremo affinchè le cose cambino!un bacino….Adry and Lucy

    Mi piace

  23. utente anonimo

    ragazze noi sinceramente non siamo d’accordo però siamo certe che se ci coinvolgete nella vostra esperienza anche la nostra idea potrebbe cambiare.brevemente diteci la vostra esperienza…..terry e illy

    Mi piace

  24. Prof. Antonietta Pistone

    Io penso che cosi come fanno sesso maschi e donne allo stesso modo possano fare sesso maschi e maschi e donne e donne.e appuno per questo penso che debba essere legalizzato

    Mi piace

  25. Alessandra 4B

    Prof scusate c’è stato un equivoco,la seconda volta che siamo andate in laboratorio,mi sono seduta vicino il pc che avete utilizzato voi e nel scrivere la mia opinione ,ho dato per scontato il mio nome senza accorgermi che ci fosse il vostro.scusate ancora

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...