Giovanni Gentile

Il 15 aprile del 1944 un commando di partigiani fucilò Giovanni Gentile, colpevole di essere stato il filosofo del Regime e di aver aderito poi alla Repubblica Sociale di Salò. Non fu soltanto l’eliminazione fisica del filosofo: da allora quello che è stato uno dei più grandi intellettuali italiani della prima metà del Novecento è stato quasi interamente rimosso dalla memoria, ridotto al ruolo imbarazzante di filosofo ufficiale di un Regime condannato dalla storia.

Filosofo fascista, senz’altro, Gentile è stato però prima di tutto filosofo, ed un filosofo il cui pensiero è fondamentale per la comprensione di buona parte della filosofia italiana della prima metà del Novecento ed oltre e che ha influito in modo decisivo sulla formazione dei suoi stessi oppositori.

Mi ha sempre colpito molto, in una delle sue opere migliori e dal valore in qualche modo testamentario, Genesi e struttura della società, questa sua definizione del coraggio civile:

“Esso consiste nella ferma fedeltà alla propria coscienza, nel parlare od agire secondo i suoi dettami, assumendone di fronte agli altri tutta la responsabilità. Dote essenziale del cittadino che se non custodisce impavido la propria dignità personale, testimoniando socialmente la verità che riconosce nella propria coscienza, non tradisce una verità che potrebbe non aver bisogno della sua testimonianza e nulla guadagna da questa come nulla perde dalla mancanza di essa; ma tradisce sé stesso, che di quella verità vive, e in essa ha il suo proprio valore”.

Parole profondamente vere, che però all’interno di quello stesso libro paiono in contraddizione con la dottrina dello Stato etico, il cui volere “è un volere divino”; contraddizione che è, forse, quella tra il Gentile uomo ed il Gentile ideologo.

Advertisements

Un pensiero su “Giovanni Gentile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...